Top

Ritorno al futuro: la finale a Melbourne sarà Federer-Nadal

Scontro epico del maiorchino in semifinale con Dimitrov, che si arrende solo al quinto set dopo 4 ore e 56 minuti. Domenica Nadal sfiderà l'amico-nemico di sempre

Nadal batte Dimitrov e si qualifica per la finale dell'Australian Open
Nadal batte Dimitrov e si qualifica per la finale dell'Australian Open

globalist

27 Gennaio 2017 - 15.04


Preroll

Se qualcuno lo avesse pronostico all’inizio di questo Australian Open, probabilmente lo avrebbero preso per un sognatore. E invece è successo: domenica 29 gennaio 2017 la finale del primo Slam dell’anno 2017 sarà tra Roger Federer e Rafa Nadal, i due amici-nemici che dopo tantissimo tempo si ritroveranno l’uno contro l’altro a contendersi un trofeo.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Nadal arriva alla finale dello Slam, appuntamento che mancava dal Roland Garros 2014, dopo una semifinale epica contro Dimitrov. Il match, infinito, è durato 4 ore e 56 minuti. Al maiorchino sono serviti ben 5 set per piegare l’ultima resistenza del tennista bulgaro, che si è arreso, nonostante abbia dato battaglia fino all’ultima palla, per 6-3; 5-7; 7-6; 6-7; 6-4. Dopo aver messo a segno il match point Nadal è piombato a terra, disteso.

Middle placement Mobile

“Non è stato facile battere Dimitrov: è stata una bellissima partita – ha detto Nadal nell’intervista subito dopo la fine dell’incontro –  Sono molto felice. Mi sono divertito. Il pubblico è stato straordinario. Qualificarsi per una finale dopo una partita come questa significa tantissimo”.

Dynamic 1

Il tennista spagnolo, rinato in questo Australian Open, nonostante la grandissima gioia del momento ha ricordato gli ultimi difficili anni: “Quando lavori duro e hai momenti difficili ci vuole del tempo per tornare a certi livelli. Ho lavorato tantissimo in quest’ultimo mese e mezzo ma non avrei mai sognato di essere in finale all’Australian Open. Mi sento fortunato e estremamente felice”.

E adesso Federer, con il quale ha combattuto tantissime epiche battaglie: “È un privilegio giocare contro di lui. Sarà speciale. Entrambi abbiamo avuto problemi negli ultimi tempi. Dovevamo giocare una partita di esibizione a Maiorca quando è venuto a trovarmi questa estate, ma eravamo entrambi infortunati: in quel momento non avremmo mai pensato di poterci trovare uno contro l’altro in finale a Melbourne. Credo che anche lui sia molto felice di incontrarmi”.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage