Un derby decisivo sia per l’Inter che per il Milan: i rossoneri non vogliono perdere di vista la Juventus e l'Inter vuole riavvicinarsi al gruppo di testa. Stefano Pioli e Mauro Icardi presentano la gara nella consueta conferenza stampa. 

Hai avuto poco tempo per preparare la formazione 
Pioli:"Saranno giorni sufficienti perché sono felice di come il gruppo approccia al lavoro. Sono tutti consapevoli del momento e dell’importanza della partita. Ci sono tutti i presupposti giusti per fare bene"
Lei sa come giocherà Montella, ma nessuno sa come giocherà lei; può essere un vantaggio?
Pioli:"Non sarà importante la tattica, ma stare in campo con testa gambe e cuore. Ogni pallone può essere decisivo, bisogna andare in campo con questa testa. Ho trovato tanta professionalità e disponibilità"
Il mister ha speso belle parole su di voi
"I​cardi: “Come ho sempre detto dall’inizio, questo è un gruppo di bravi ragazzi, siamo tutti disponibili a fare ciò che ci chiede il mister. Adesso siamo pronti a portare tutto sul campo. Gol al Milan? É uno dei miei obiettivi, non ci sono mai riuscito neanche con la maglia della Samp".
Cosa è cambiato con il nuovo allenatore?
"Quando c'è un nuovo allenatore, tutti vogliono farsi vedere. Prima c'era qualche scontento, adesso non c'è alcun motivo per essere arrabbiati. C'è un nuovo allenatore e sta dando grande fiducia a tutti"
Su cosa ha lavorato?
Pioli: "Domenica dovremo giocare mettendo in campo testa fredda e cuore caldo. Ho lavorato su questo"
Volevi un tecnico italiano
Icardi: "In questo momento era fondamentale, ci voleva uno che ci conoscesse già e che conoscesse il calcio italiano. Siamo in un momento non buono e dobbiamo capovolgere tutto il più in fretta possibile"
Servono poco Icardi
Pioli:"Stiamo lavorando su questo, abbiamo giocatori con le giuste caratteristiche e possiamo far diventare la nostra fase offensiva molto imprevedibile"
L'arrivo di Pioli è per voi l'ultima occasione?
Icardi:"L'ho detto anche la settimana scorsa, purtroppo nel calcio paga sempre l'allenatore. Con de Boer si erano viste cose buone, ha portato più gente in attacco. Adesso c'è Pioli che vorrà ulteriormente migliorarci e noi dobbiamo responsabilizzarci di più. Alla fine siamo noi ad andare in campo"
Noti già la differenza con il derby di Roma 
Pioli: "In questo momento sono concentrato per trasferire alla squadra le motivazioni migliore e i concetti più semplici e chiari possibili. É chiaro che non vedo l'ora di giocare questa partita, ma solo dopo potrò fare differenze con quello di Roma"
Quanto sarà importante lo spirito di appartenenza?
Icardi:"Sicuramente lo dobbiamo dimostrare, ma in ogni partita, non solo nel derby. Contro la Juventus abbiamo dimostrato che se tutti lo vogliamo, possiamo fare molto bene"
Ha lavorato più sulla psicologia o sull'aspetto fisico
Pioli: "Ho sempre pensato che sia la testa a comandare le gambe. Abbiamo lavorato su tutto, ma dobbiamo avere la mentalità giusta, stare in partita per 95 minuti e ogni pallone può essere decisivo"
Ultimo treno Champions?
Icardi: "Non so dirti se questo sarà l'ultimo treno per la Champions, ma sarà importante anche in vista delle prossime partite"
Vede similitudini tra Brozovic e Parolo?
Pioli: "Credo che Brozovic abbia dinamismo e aggressività, può fare bene entrambe le fasi di gioco. Ma conta l'equilibrio della squadra"
In caso di gol ci sarà una dedica speciale per l'ultima nata?
Icardi: "L'avevo fatta per l'Europa League, ma poi mi sono dimenticato ed è finita lì"
Che idea si è fatto sulla squadra? Cosa è mancato finora e da dove si riparte?
Pioli:"Adesso conta solo quello che riusciremo a fare da domenica in avanti, non interessa il passato. Ho giocatori professionali e responsabili"
Cosa ti ha colpito di Pioli
Icardi: "La sua comunicazione con la squadra, vuole essere presente in ogni momento e questo servirà a tutti per rimanere concentrati. Farà bene a tutti". 
Vuole puntare maggiormente su Jovetic?
Pioli:"Ha ottime qualità come tanti suoi colleghi di reparto. Le mie scelte saranno dettate dall'impegno quotidiano, lui sta lavorando bene e lo ritengo molto importante"
Cosa sei disposto a fare in caso di doppietta?
Icardi: "Lo dico sempre, è il mio lavoro fare gol, poi se arriva una doppietta sono felice, ma per il bene della squadra"
É giusta questa classifica? 
Icardi: "L'anno scorso la Juve era a 10 punti da noi e poi hanno vinto il campionato, quindi non signigica niente. Dobbiamo fare il nostro lavoro e tirare le somme a fine campionato"
Beccalossi diceva che nel derby ci vuole anche il coraggio di osare qualcosa in più. Una squadra come l'Inter può usare le due punte?
Pioli: "Credo che dobbiamo giocare con passione, la storia di questo club e fatto di trasporto. L'Inter ha una storia importantissima, non è una squadra normale, voglio che lascino sul campo tutte le energie che abbiamo. Non è il numero di attaccanti che racconta se una squadra è propositiva o meno, ma sono aperto a tutte le soluzioni" 
Icardi: "In questi dieci giorni in cui abbiamo lavorato, ho capito ancora di più che nessuno deve avere un ruolo stabilito. Tutti devono essere alla ricerca del posto giusto. Non serve avere due, tre, quattro o cinque attaccanti, basta muoversi nel posto giusto"