Top

Mattarella alla Porta dʼEuropa: Lampedusa è un orgoglio

E sulla piccola Favour, il presidente non ha dubbi: " È necessariamente italiana"

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella a Lampedusa
Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella a Lampedusa

globalist

3 Giugno 2016 - 18.43


Preroll

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è arrivato a Lampedusa dove ha visitato la Porta d’Europa, vicino al porto della maggiore delle Pelagie. Il Capo dello Stato si è fermato per alcuni per qualche minuto davanti alla scultura di Mimmo Paladino, la porta d’accesso all’Europa. Il presidente della Repubblica poi ha inaugurato il Museo della fiducia e del dialogo per il Mediterraneo. Centinaia di bambini con palloncini tricolori lo hanno accolto festanti.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Al molo Favarolo, Sergio Mattarella ha deposto una corona di fiori. Accompagnato dal ministro dell’Interno, Angelino Alfano, dal ministro dei Beni culturali, Dario Franceschini e dal sindaco Giusy Nicolini, il Presidente ha portato con sé alcune opere d’arte che saranno esposte proprio al neonato Museo della fiducia e del dialogo: tra queste anche “L’Amore dormiente” di Caravaggio e una maschera punica proveniente dal Museo del Bardo di Tunisi.

Middle placement Mobile

Italia è orgogliosa di Lampedusa.  “La vera ragione per cui sono qui è quella di dire ai lampedusani che l’Italia è orgogliosa di Lampedusa”, ha detto il presidente inaugurando il Museo. “Il senso di umanità e di civiltà” che i cittadini dell’isola “continuano a manifestare è straordinariamente amorevole”. Il Capo dello Stato ha aggiunto: “L’Italia e l’Europa sono riconoscenti a Lampedusa per le vite salvate, per accoglienza, per la prima assistenza. Lampedusa ha offerto alle persone che sono approdate qui il volto migliore d’Europa”.

Dynamic 1

Abolire il termine periferia. “Periferia, è un termine che andrebbe abolito. Non esistono periferie, esistono tanti centri tutti parimenti importanti”, ha continuato il presidente della Repubblica che ha aggiunto: “Isole minori o zone montane – forniscono contributi decisi per la vita dell’intera Italia, per questo non si può lasciare questo contributo sulle spalle dei cittadini. Questo richiede impegno e determinazione che non si debba lottare per conquistare una condizione di vita normale”.

Favour: è necessariamente italiana. Mattarella ha poi voluto dedicare un ultimo pensiero alla piccola Favour, la migrante di nove mesi giunta a Lampedusa senza la madre, morta durante la traversata: “La piccola Favour è necessariamente italiana”.

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage