La Roma risorge e batte la Juve, decide Totti

All'Olimpico la formazione giallorossa centra il primo successo del 2013 contro una Juventus troppo rinunciataria rispetto al solito. Il gol vittoria nella ripresa.

Francesco Totti, suo il gol vittoria contro la Juventus

Francesco Totti, suo il gol vittoria contro la Juventus

redasport 16 febbraio 2013

Quando meno te lo aspetti la Juventus cade ancora in campionato e lo fa dopo una gara giocata in Champions League. E la quarta volta che accade in stagione. Per la Roma, invece, una vittoria che porta la firma di Francesco Totti, al termine di una settimana densa di tensioni e problemi con alcuni giocatori e i tifosi

Dopo sei partite, due pareggi e quattro sconfitte,, i giallorossi tornano a vincere in campionato. Dall'altra parte una brutta copia della JUventus vista e ammirata fino a oggi. Com'era prevedibile alla vigilia, il possesso palla è a grandi tratti nei piedi dei giocatori della Juventus che, soprattutto nel primo tempo, fanno capolino con regolarità nella metà campo giallorossa.
La Roma con la sua difesa a tre tiene bene l'urto dei campioni d'Italia tant'è che nella prima frazione la Juve si rende veramente pericolosa solo in un'occasione, al 19', e per di piu' su calcio di punizione. Una parabola a scendere di Pirlo costringe Stekelenburg alla deviazione in corner. Buffon, invece, è chiamato in causa soprattutto in avvio quando una doppia conclusione di Osvaldo non crea particolari problemi. Paura alla mezzora per un'entrata involontaria di Totti su Pirlo, il numero 21 bianconero si rialza con un vistoso taglio sul ginocchio destro che però non gli impedisce di continuare a giocare.

Secondo tempo più vivace e Roma più propositiva. La grande chance capita al 12'st ad Osvaldo che di testa gira un cross di Pjanic, ma Buffon e' bravo a respingere d'istinto a due passi dalla linea di porta. Il numero uno bianconero però non può nulla un minuto più tardi quando un gran destro da fuori area di Totti si infila in rete. Conte prova a inserire la terza punta ma al 32' e' la Roma ad andare vicina al raddoppio con Marquinho. La Roma, poi, chiede anche un calcio di rigore per fallo di mano in area di Lichtsteiner, non dello stesso avviso l'arbitro Rocchi. Alla fine festeggiano i giallorossi, al primo successo nel 2013, mentre in casa bianconera c'è da domandarsi il perchè di una prestazione molto sottotono rispetto al proprio standard.