Top

Cagliari, è cominciata la stagione rossoblù 2015-2016

Il raduno ad Assemini. Dessena: servirà attaccamento alla maglia [Laura Puddu]

Cagliari, è cominciata la stagione rossoblù 2015-2016

Desk2

12 Luglio 2015 - 21.12


Preroll

Comincia la stagione rossoblù 2015-2016, la prima in Serie B dopo 11 anni: i giocatori del Cagliari e il neo allenatore Massimo Rastelli si sono infatti ritrovati presso il centro sportivo di Assemini per dare il via al ritiro. I primissimi ad arrivare sono stati gli uomini dello staff tecnico del mister, poi Capello, l’allenatore e Donsah. A seguire tutti gli altri. Da domani si parte con gli allenamenti, di pomeriggio, mentre le mattine saranno dedicate alle visite mediche. Mercoledì sera, al termine della seduta, la partenza per Aritzo, dove i rossoblù svolgeranno il ritiro. “Il fatto di rimanere in Sardegna per preparare la stagione – ha detto Daniele Dessena veterano della squadra che oggi ha parlato in conferenza – sarà più comodo per i nostri tifosi e in qualche modo ci legherà ancora di più”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Il centrocampista non ha dubbi: “Dobbiamo tornare subito nella categoria che il Cagliari merita, facendo una B da protagonisti. Una retrocessione te la porti dietro per tutta la vita ma abbiamo riflettuto, ora ripartiamo con entusiasmo e grande voglia. Ho scelto di restare qua perché ho dei rapporti stupendi con tutti, ho sposato questa città e questa maglia”. E Conti, Cossu e Pisano? “Sono stati compagni unici e fantastici, mi hanno fatto crescere e lo sanno. Per me in primis c’è il Cagliari e questo me lo hanno insegnato proprio loro. Per quanto riguarda il prossimo, e difficilissimo, campionato: “Servirà attaccamento alla maglia e cercherò di farlo capire ai giovani e ai nuovi. La mentalità vincente si costruisce in settimana e con i risultati dobbiamo invogliare i tifosi. Le compagini più ostiche saranno Pescara, Livorno, Cesena, Avellino, Perugia, ma noi non avremo una rivale, dobbiamo fare paura perché saremo ovviamente la squadra da battere. Ciò è bello ma necessita di grande senso di responsabilità”. Anche Storari ha scelto di vestire i colori rossoblù: “E’ un campione e qua è amatissimo perché ha fatto stagioni pazzesche”, ha concluso Dessena.

Middle placement Mobile

Ecco infine i giocatori che si sono ritrovati questa sera ad Assemini: Carboni, Cragno, Barreca, Balzano, Benedetti, Cappitelli, Capuano, Del Fabro, Murru, Barella, Deiola, Dessena, Donsah, Fossati, Joao Pedro, Capello, Farias, Melchiorri e Sau. Assenti Storari per ritardo aereo e Ekdal perché ha usufruito di un permesso di un paio di giorni.

Dynamic 1

Dynamic 2
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage