Top

Calcio contro omofobia: insulti sul web per i lacci arcobaleno di Dessena

Il centrocampista rossoblù è stato preso di mira perché ha giocato contro l’Inter con i lacci delle scarpette da calcio colorate, come molti altri giocatori di Serie A e B.

Calcio contro omofobia: insulti sul web per i lacci arcobaleno di Dessena

Desk2

25 Febbraio 2014 - 22.31


Preroll

Domenica ha aderito all’iniziativa contro l’omofobia, indossando i lacci delle scarpette da calcio colorati nella gara con l’Inter, per questo Daniele Dessena, centrocampista del Cagliari, è stato insultato sul web. “Brutto “caghino”, fatti gli affari tuoi e pensa soltanto a giocare”, uno dei tanti, oppure “Frocio, sei solo un frocio”.

OutStream Desktop
Top right Mobile

Pochi casi, per la verità, qualche parolaccia e un invito a farsi gli affari propri e a non allargarsi ad argomenti che non riguardano strettamente pallone e rettangolo verde. “Siete degli stupidi ignoranti, abbiate rispetto delle scelte delle persone”, ha replicato Dessena.

Middle placement Mobile

“Ognuno è libero di amare chi vuole. Chi non capisce è un ignorante. Io convivo con una ragazza, ho un figlio ma non sopporto nessun tipo di pregiudizio verso gli altri. Chi ha dei pregiudizi è un ignorante, l’omofobia è ignoranza!”, ha detto.

Dynamic 1

Nonostante gli insulti non si pente di quello che ha fatto: “Per me è un giorno importante perché ho potuto dare un contributo reale ad una causa importante e in cui credo. Io ho un bambino, non sono sposato, ho una compagna ed ogni settimana faccio avanti e indietro tra Cagliari e Parma per vederli. Non mi è mai capitato nella mia carriera di incontrare giocatori omosessuali, anche se credo possano essercene. Il fatto che un calciatore come qualsiasi altra persona possa manifestare pubblicamente un orientamento sessuale differente dal mio non rappresenta alcun problema né fastidio. Dovremmo cominciare a cambiare radicalmente la nostra mentalità, realmente, non solo a parole. Sono molto felice di poter dare il mio contributo alla causa nonostante giochi in una squadra di rilevanza nettamente inferiore a quella dell’Inter”.

Nelle ultime ore stanno arrivando ulteriori attestati di stima nei confronti dell’ex Parma e Sampdoria da associazioni e organizzazioni. “Un grazie – spiega in una nota la associazione culturale Arc di Cagliari – anche a tutti i tifosi del Cagliari, quelli sfegatati, che hanno difeso il proprio giocatore. Ci auguriamo infine che l’intera squadra del Cagliari aderisca a questa iniziativa”.

Dynamic 2

Dynamic 3
Native
Box recommendation

Articoli correlati

Outofpage