Bassetti: "Variante Delta contagiosa come la varicella, servono le mascherine al chiuso"

Il primario di Malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova: "Ma c'è una variabile: chi è vaccinato e si contagia non va in ospedale e non sviluppa una malattia grave".

Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova

Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova

globalist 30 luglio 2021

Preoccupazione ma anche ottimismo.  "La variante Delta" di Sars-CoV-2 "si diffonde come la varicella, quindi è molto contagiosa. Abbiamo visto che ha un R0 di 7, quindi è davvero molto pericolosa, e anche i vaccinati sembra abbiano la possibilità di contagiarsi e di trasmettere il virus. Ma c'è una variabile: chi è vaccinato e si contagia non va in ospedale e non sviluppa una malattia grave".
Parole di  Matteo Bassetti, primario di Malattie infettive all'ospedale San Martino di Genova.

Quarta ondata per casi, non per ricoveri

"La quarta ondata dei contagi Covid-19 "è sicuramente partita, quella dei ricoveri ospedalieri non è assolutamente partita. Credo che, stante la situazione nazionale attuale, non parlerei quindi ancora di quarta ondata" proprio perché "gli ospedali sono ad oggi abbastanza scarichi. E' chiaro" però "che, se non vaccineremo, questo aumento dei casi porterà ad aumento dell'ospedalizzazione. Lo scorso anno, con lo stesso numero di contagi, avremmo avuto 7-8 volte il numero di accessi in ospedale e anche di decessi. I vaccini funzionano e proteggono".

Secondo Bassetti "serve cautela. Al chiuso - raccomanda - serve stimolare l'uso della mascherina: nei supermercati, in farmacia, dal medico di famiglia, sui mezzi pubblici, in aereo. All'aperto abbiamo già detto che se ne può fare a meno, ma solo se non ci sono assembramenti".