A Messina la prima siringa senza ago per vaccinarsi: si chiamerà Comfort-in

Il dispositivo medico è nato in Corea. La città siciliana sarà la prima “ago free” in Europa

Il vaccino senza ago "Comfort-in"

Il vaccino senza ago "Comfort-in"

globalist 28 luglio 2021

Possiede notevoli capacità mediche, oltre a essere uno strumento più utile per chi soffre di agofobia.

Da domani a Messina sarà disponibile un nuovo apparato per la somministrazione dei vacchini anti Covid.

Come scrive Sofia Campanelli sull'Huffington Post, si tratta del dispositivo medico Comfort-In, già utilizzato per diabetici, malati di Sla, biopsie e interventi estetici, che permetterà di inoculare la dose con un getto ad alta velocità che sostituisce completamente l’utilizzo dell’ago, quindi la tradizionale puntura, e garantisce un totale assorbimento del vaccino per via intramuscolare. 

Il dispositivo si aggiungerà ma non sostituirà la classica somministrazione dei vaccini con siringa e ago.

Il ‘Confort-In’ nasce in Corea, dove viene ancora prodotto, ma è stato ‘perfezionato’ dall’azienda del Catanese Gamastech (esclusivista in Europa per la commercializzazione del dispositivo medico), in collaborazione con il Cnr polimeri e compositi di Catania, ed ha già ricevuto richieste per vaccinazioni anti Covid anche da altre regioni.

L’amministratore delegato della Gamastech Arturo Maravigna ha spiegato: “Il dispositivo medico ’Comfort-in’, è ideato per somministrazioni sub-cutanee o intramuscolari di sostanze medicamentose. La semplicità e l’assoluta sicurezza lo rendono ideale per ogni tipo di infusione con importanti vantaggi per il paziente, soprattutto per coloro che soffrono di agofobia”.

Malavigna ha inoltre aggiunto: “Il device utilizza il ‘nozzle’: una siringa senza ago, sterile e monouso, in grado di iniettare nel braccio il vaccino attraverso un microforo che proietta il farmaco nel corpo in meno di 100 millisecondi. Un tempo record se si pensa che un pilota di Formula Uno ha reazioni in 170 millisecondi e l’uomo generalmente in 220 millisecondi”. 

Oltre alla velocità e all’assenza di dolore c’è anche un altro vantaggio, secondo Maravigna: “la immediata dispersione del vaccino che si distribuisce in miliardi di “droplet” migliorandone l’assorbimento”. L’amministratore delegato della Gamastech ha infine osservato che, anche se il costo di produzione è più alto rispetto ad una siringa tradizionale, ci sono dei risparmi notevoli in termini di tempo e personale, nonchè nessun rischio di risarcimenti per punzioni accidentali e costi aggiuntivi derivanti dallo smaltimento di “taglienti e pungenti”.

Il commissario per l’emergenza Covid di Messina ha spiegato: “Questa tecnologia è già utilizzata in Usa, Australia e India e garantisce un totale assorbimento del vaccino per via intramuscolare. Il ‘device’ utilizza il ‘nozzle’ in grado di iniettare nel braccio, senza l’uso di un ago, il vaccino attraverso un microforo di 0,15 millimetri. Le persone con agofobia finalmente potranno vaccinarsi”.

L’iniziativa sarà presentata ufficialmente domani mattina nell’Hub Fiera di Messina.