Garattini ai negazionisti: "Se ci vaccinassimo tutti non ci sarebbe più contagio"

Il presidente dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri: "La variante Delta si diffonde rapidamente e quindi..."

Silvio Garattini

Silvio Garattini

globalist 21 luglio 2021
Domandare è pur sempre lecito: si tratta dell'effetto Europei o invece è inevitabile conseguenza della variante Delta?
"Al di là di quello che incide sull'aumento dei casi che si osserva anche in Italia, se ci vaccinassimo tutti non ci sarebbe più il contagio".
E' il monito di Silvio Garattini, presidente dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri Irccs.
L'esperto guarda ai dati dei contagi in risalita e alla domanda se le folle in festa per la vittoria dell'Italia agli Europei possano aver fatto da detonatore replica che, al di là di questo, "anche la variante Delta" di Sars-CoV-2 "spinge" in su il contatore, trattandosi di una variante "a quanto pare molto contagiosa" che "si diffonde molto rapidamente, anche se a quanto pare nei vaccinati non ha conseguenze gravi", evidenzia all'Adnkronos Salute. L'invito di Garattini è dunque chiaro: "Non indugiare" e fare il vaccino. "Un punto molto importante da capire - conclude - è che se ci vaccinassimo tutti potremmo evitare direttamente il problema".