Il virologo: "Era dalla spagnola del 1918 che non si vedeva qualcosa di così terribile"

Con quasi 500mila morti, Anthony Fauci commenta l'andamento del Covid negli Stati Uniti

Ricoverati per l’influenza spagnola un secolo fa

Ricoverati per l’influenza spagnola un secolo fa

globalist 21 febbraio 2021

L'immunologo statunitense Anthony Fauci ha commentato la situazione Covid (in netto miglioramento) negli Stati Uniti, anche se il dato dei morti è ormai praticamente arrivato alla spaventosa soglia di 500mila.


"Non abbiamo visto nulla di simile dalla pandemia del 1918, è terribile".


Secondo le cifre della Johns Hopkins University infatti il bilancio delle vittime è di poco più di 497mila morti: "Sono quasi 70mila in più di tutti gli americani morti nella Seconda Guerra Mondiale e in un epriodo di quattro anni", aveva sottolineato da parte sua il presidente Joe Biden, venerdì scorso.


Fauci ha inoltre spiegato che è possibile che gli americani debbano ancora indossare le mascherine nel 2022, ma che le restrizioni verranno progressivamente allentate con la progressiva somministrazione dei vaccini.


A questo proposito Fauci ha ribadito che i vaccini fin qui autorizzati sono efficaci anche contro le varianti del coronavirus, ed è quindi necessario proseguire con le somministrazioni il più velocemente possibile nella speranza di un ritorno alla normalità entro la fine dell'anno.