Crisanti punta l'indice: "Lombardia e Veneto non stanno meglio della Campania"

"Non abbiamo abbastanza dati per valutare situazioni pericolose", dice il virologo, che invita a non trascurare l'alto numero di casi delle due regioni.

Andrea Crisanti

Andrea Crisanti

globalist 24 ottobre 2020

Durante un intervento online a ‘DigitalMeet 2020’, il virologo Andrea Crisanti ha parlato della situazione regionale dei contagi da Coronavirus, evidenziando la drammaticità di Lombardia e Veneto:  "De Luca pensa alla Campania ma la Lombardia non sta meglio, il Veneto nemmeno perché ha quasi la metà dei casi della Lombardia ma anche metà della sua popolazione. Il problema anche qui è che non esiste una metrica oggettiva che possa dire questa situazione è in pericolo e quest'altra no, perché fondamentalmente non abbiamo le informazioni e purtroppo sono depositate nel cuore pulsante dei giganti del web".