Focolai sotto controllo: 175 nuovi positivi, 8 vittime. In Lombardia 'solo' il 44% dei casi

Complessivamente i morti salgono a 34.716. Per la prima volta i ricoverati in terapia intensiva sono sotto quota 100.

Coronavirus

Coronavirus

globalist 27 giugno 2020

In Italia ci sono 175 nuovi casi di coronavirus, dato in calo rispetto ai 259 del giorno precedente. Il numero totale dei casi sale così, da inizio emergenza, a 240.136. Trend discendente anche per le vittime: 8 in più nelle ultime 24 ore, mentre venerdì erano state 30. Complessivamente i morti salgono a 34.716. Per la prima volta i ricoverati in terapia intensiva sono sotto quota 100.


Sono i dati aggiornati forniti dal ministero della Salute.


Terapie intensive e ricoverati - Scendono sotto quota 100 i ricoverati in terapia intensiva: sono, infatti 97. Quasi la metà (43) sono in Lombardia; seguono Lazio (13), Piemonte (12) e Lazio (11). In isolamento domiciliare si trovano attualmente 16.836 pazienti, mentre 1.260 sono ricoverati con sintomi. Le persone attualmente positive al Covid sono 16.836 (venerdì erano 17.638). 


I dati della Lombardia - In Lombardia i nuovi casi di coronavirus sono 77, di cui 21 in seguito ai test sierologici e 32 "debolmente positivi", a fronte di 9.568 tamponi eseguiti. I decessi nelle ultime 24 ore sono stati 2 (per un totale da inizio emergenza che sale a 16.626) mentre i pazienti guariti e dimessi sono stati 723. I pazienti in terapia intensiva sono 43 (4 in meno di venerdì) e quelli in terapia non intensiva sono invece 415 (-86). Sono 4 i casi a Milano e provincia e solo 1 a Milano città. 


La Campania e il "caso" Mondragone - "In Campania zero contagi, zero decessi, zero ricoveri in terapia intensiva, a fronte di 3.151 tamponi". Lo ha detto il governatore Vincenzo De Luca spiegando che "per quanto riguarda il focolaio di Mondragone, nelle cinque palazzine messe in quarantena sabato non vi è più alcun abitante positivo dopo che quelli già rilevati sono stati trasferiti in strutture sanitarie. Continuerà nei prossimi giorni lo screening per gli abitanti nelle aree contigue. Sino ad ora, sui 400 tamponi processati dei circa mille cui si sono sottoposti volontariamente i cittadini, nessun caso positivo".