Lo studioso Usa: "Le donne in gravidanza hanno più rischi di contrarre una forma grave di Covid-19"

Il responsabile dei Centri statunitensi per la prevenzione delle malattie Robert Redfield: "Più probabilità di essere ricoverate in terapia intensiva e di essere attaccate ai ventilatori polmonari

Robert Redfield

Robert Redfield

globalist 25 giugno 2020
Le donne in stato di gravidanza hanno più rischi di contrarre una forma grave di Covid-19 rispetto alle donne che non aspettano un bambino.
Lo ha sottolineato ai giornalisti il responsabile dei Centri statunitensi per la prevenzione delle malattie Robert Redfield, avvertendo che gli stati con casi di coronavirus in aumento devono agire.
Il Cdc ha scoperto che le donne in gravidanza hanno maggiori probabilità di essere ricoverate nei reparti di terapia intensiva e di essere attaccate ai ventilatori polmonari rispetto alle donne che non sono incinte, ha affermato.
Redfield ha affermato che un maggior numero di contagi tra i giovani potrebbe in parte essere attribuito a un aumento delle diagnosi di malattia tra quel gruppo, i cui membri hanno meno probabilità di essere ricoverati in ospedale rispetto agli anziani.
L'agenzia sta pensando di utilizzare la piattaforma di social media TikTok per cercare di raggiungere i giovani con avvertimenti per mantenere un distanziamento sociale di quasi due metri, indossare una mascherina per il viso ed evitare grandi assembramenti.