Buone notizie, l'Oms è ottimista sul desametasone per curare il Covid

Il desametasone è uno steroide utilizzato dagli anni '60 per ridurre l'infiammazione in una serie di condizioni, tra cui disturbi infiammatori e alcuni tumori.

Oms

Oms

globalist 17 giugno 2020

L'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) accoglie "con favore" i risultati dei primi studi clinici condotti nel Regno Unito sul desametasone, un corticosteroide che si è dimostrato salvavita per i pazienti con forme gravi di Covid-19. "E' il primo trattamento che ha dimostrato di ridurre la mortalità nei pazienti con Covid-19 che richiedono supporto per ossigeno o ventilatore", ha affermato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Oms. "Questa è una grande notizia e mi congratulo con il governo del Regno Unito, l'Università di Oxford e i numerosi ospedali e pazienti nel Regno Unito che hanno contribuito a questa svolta scientifica salvavita".


Il desametasone è uno steroide utilizzato dagli anni '60 per ridurre l'infiammazione in una serie di condizioni, tra cui disturbi infiammatori e alcuni tumori. E' stato elencato nella Lista dei medicinali essenziali dell'Oms dal 1977 in più formulazioni, ed è attualmente fuori brevetto e disponibile in molti Paesi. I ricercatori hanno condiviso le prime opinioni sui risultati della sperimentazione con l'Oms "e non vediamo l'ora di completare l'analisi dei dati nei prossimi giorni", fa sapere l'agenzia, che coordinerà una meta-analisi "per aumentare la nostra comprensione generale di questo intervento". La guida clinica dell'Oms verrà aggiornata per precisare come e quando questo farmaco dovrà essere usato contro Covied-19.