Lopalco amaro: "Solo un anno fa dovevamo lottare per spiegare l'impertanza dei vaccini"

Il responsabile della struttura di progetto per il coordinamento delle emergenze epidemiologiche della Regione Puglia: "Oggi non c'è bisogno di spiegarlo".

Pierluigi Lopalco

Pierluigi Lopalco

globalist 5 aprile 2020
Lui già nelle settimane scorse, anche se non c’è nulla da ridere, aveva ironizzato sulla scomparsa dei No Vax, improvvisamente diventati silenti sull’importanza dei vaccini.
E ora è tornato sull’argomento: "E' passato solo un anno, ma sembra un secolo (una pandemia) fa. Si combatteva per far comprendere l'importanza dei vaccini. Oggi non c'è bisogno di spiegarlo".
E' la riflessione dell'epidemiologo Pierluigi Lopalco, responsabile della struttura di progetto per il coordinamento delle emergenze epidemiologiche della Regione Puglia, che su Facebook posta le immagini di un'iniziativa di sensibilizzazione per i giovani in tema di vaccinazioni, organizzata il 4 aprile 2019 al Teatro Apollo di Lecce.
Questo è vero ma è altrettanto vero che l’anti-scienza è in agguato: basti ricordare la bufala del virus creato in laboratorio che è circolata nei giorni scorsi e che è stata cavalcata da Meloni e Salvini solo per fare casino e alimentare paure irrazionali.