L'infettivologo Bassetti diffida Sgarbi: "Non usi il mio nome per giustificare le sue affermazioni"

Il direttore della Clinica Malattie Infettive del Policlinico San Martino di Genova contro il critico che dopo la denuncia di Borioni ha chiamato in causa il professore per legittimare le sue affermazioni

Matteo Bassetti, direttore della Clinica delle malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova

Matteo Bassetti, direttore della Clinica delle malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova

globalist 15 marzo 2020

Tra i due litiganti (Burioni e Sgarbi) il terzo non gode ma si arrabbia.

"Matteo Bassetti, professore ordinario di Malattie Infettive all'Università degli studi di Genova, direttore della Clinica Malattie Infettive dell'Ospedale Policlinico San Martino, socio del Patto Trasversale per la Scienza e coordinatore del gruppo Vaccini del Pts, ha diffidato Vittorio Sgarbi dal nominarlo, attribuendogli tesi e argomenti mai pronunciati e sui quali Sgarbi avrebbe fondato le sue esternazioni sul coronavirus".


Lo annuncia una nota del Patto Trasversale per la Scienza (Pts).
"Il Pts, associazione che raggruppa tra i più importanti scienziati, ricercatori, clinici e divulgatori scientifici italiani e che combatte la disinformazione medico-scientifica, i ciarlatani che propongono false cure e promuove presso le istituzioni decisioni basate sulle evidenze scientifiche - ricorda la nota - aveva presentato un esposto penale contro Vittorio Sgarbi per le gravi affermazioni, fatte nel video del 9 marzo scorso pubblicato sul profilo Facebook (ora cancellato per violazioni delle policy del social) e sul suo canale YouTube, sulla diffusione del virus Sars-CoV-2 e della malattia Covid-19. Nel video Sgarbi manifestava dubbi sulla pericolosità del virus e sulle modalità di diffusione del contagio, condivideva notizie false rispetto alla prevenzione e ridicolizzava le misure di contenimento adottate dal Governo. A seguito della presentazione dell'esposto, Sgarbi ha affermato sui media che le sue esternazioni si sarebbero ispirate a posizioni assunte da virologi ed epidemiologi, tra i quali appunto anche Matteo Bassetti e ha pesantemente attaccato il Pts".
Sgarbi, riporta la nota, ha infatti affermato che "per questa strategia della tensione si inventano associazioni inesistenti e farlocche, che approfittano della paura e della intimidazione, come il sedicente ''Patto trasversale per la scienza', che non ha niente a che fare con la scienza e che è espressione di una prepotenza che approfitta della paura dei cittadini e la propaga".
Bassetti reputa queste esternazioni "estremamente gravi non solo perché direttamente coinvolto come supposto ispiratore di affermazioni che non condivide e che mai ha proferito, ma anche perché contesta fermamente ogni commento sul Patto Trasversale per la Scienza, del quale condivide appieno l'azione, le finalità, riconoscendo le alte professionalità scientifiche e mediche di coloro che ne fanno parte, visto che anch'egli è socio sin dalla creazione dell'Associazione, e ne Coordina uno dei principali gruppi di studio e di lavoro, quello sui vaccini".
Il medico ha dunque inviato a Sgarbi, tramite il proprio legale avvocato Corrado Canafoglia, una diffida a voler rettificare pubblicamente e sui media entro un giorno"ogni suo riferimento al professor Matteo Bassetti stesso, attribuendo al medesimo tesi e argomenti dallo stesso mai pronunciati e sui quali Sgarbi avrebbe fondato le sue citate esternazioni, precisando che semmai trattasi di un errore interpretativo delle posizioni dello stesso Bassetti". In assenza di tale rettifica Bassetti si riserva di agire giudizialmente a tutela della propria onorabilità professionale.