I cinesi della Vivo hanno proggettato lo smartphone del futuro

Apex 2019, il cellulare dal concept minimalista senza fori né tasti, sarà presentato al Mobile World Congress di Barcellona.

Apex 2019

Apex 2019

globalist 28 gennaio 2019
Vivo, in una conferenza a Pechino, ha svelato che nel futuro degli smartphone non ci sono solo i dispositivi pieghevoli, ma anche telefoni dal design minimalista, che faranno a meno di connettori, pulsanti e fori per gli altoparlanti.
Lo smartphone in questione si chiama Apex 2019, ed è un concept phone innovativo pronto a sbarcare in Europa, per essere messo in mostra al Mobile World Congress di Barcellona. Ha un corpo in vetro "super unibody", il display è senza cornici e senza foro per la fotocamera frontale, che è integrata sotto lo schermo così come il lettore di impronte digitali, che consente lo sblocco toccando qualsiasi punto della superficie.
Sui lati non ci sono tasti fisici, rimpiazzati dalla tecnologia "Touch Sense" con sensori di pressione. Manca anche la presa Usb: la ricarica e il trasferimento dei file avvengono attraverso la "MagPort", un connettore magnetico. Assenti, infine, i forellini degli speaker, sostituiti da una tecnologia che trasforma il display in un altoparlante attraverso la vibrazione dello schermo.
All'interno lo smartphone si caratterizza per la compatibilità con le nuove reti 5G. Il processore è il Qualcomm Snapdragon 855, e la configurazione è molto potente, con 12 GB di Ram e 256 GB di memoria interna.