La Cina alla conquista del lato oscuro della Luna

È stata lanciata la missione Chang'e-4 e tra 27 giorni due robot arriveranno sul lato nascosto del nostro satellite

La Luna

La Luna

globalist 7 dicembre 2018

La Cina si lancia alla scoperta del lato oscuro della Luna, quello non visibile dal nostro pianeta. È stata infatti lanciata la missione Chang'e-4 dal centro spaziale di Xichang. Due messi robotici, un lander e un rover, sono i protagonisti della missione e tra 27 giorni arriveranno sulla Luna per posarsi sul cratere di Von Karman. 


"L'obiettivo è far luce sull'evoluzione della Luna e tentarela coltivazione di piante in vista di una futura base lunare" sottolinea l'Istituto Nazionale di Astrofisica. Entrambi i mezzi robotici, spiega l'Inaf, sono 'eredi' della precedente missione cinese Chang'e-3, che esattamente cinque anni fa ha portato sulla Luna un lander e un rover chiamato YuTu, che è stato il primo rover lunare cinese e il primo veicolo spaziale ad allunare dai tempi della missione sovietica Luna 24 nel 1976.


A bordo della missione c'è anche tanta tecnologia europea, con strumenti realizzati da Germania, Svezia e Paesi Bassi. Secondo una notizia diffusa in primavera dall'agenzia di stampa cinese Xinhua, Chang'e-4 porterà sulla Luna anche una mini 'biosfera' con semi di patata e Arabidopsis, una pianta da fiore e uova del baco da seta, per testarne la coltivazione attraverso un esperimento biologico progettato da 28 università cinesi.