In America funziona l'antidoto anti Covid testato sui macachi

La ricerca è stata realizzata dagli scienziati del National Institute of Allergy e malattie infettive (NIAID), parte del National Institutes of Health in America: alti livelli di anticorpi

La ricerca realizzata in America sui macachi

La ricerca realizzata in America sui macachi

Salute 29 luglio 2020Salute
Due dosi di un vaccino sperimentale per prevenire il COVID-19 hanno indotto risposte immunitarie robuste e hanno rapidamente controllato il coronavirus nelle vie aeree superiori e inferiori dei macachi di rhesus esposti a SARS-CoV-2. Lo riferiscono gli scienziati del National Institute of Allergy e malattie infettive (NIAID), parte del National Institutes of Health in America. SARS-CoV-2 è il virus che causa COVID-19.

Il vaccino candidato, mRNA-1273, è stato sviluppato congiuntamente dagli scienziati del NIAID Vaccine Research Center e di Moderna, Inc., Cambridge, Massachusetts. I risultati dello studio sugli animali pubblicati oggi nel complemento del New England Journal of Medicine hanno recentemente riportato risultati provvisori da uno studio clinico di fase 1 sponsorizzato da NIAID di mRNA-1273.

In questo studio, tre gruppi di otto macachi rhesus hanno ricevuto due iniezioni da 10 o 100 microgrammi (µg) di mRNA-1273 o un placebo. Le iniezioni sono state distanziate di 28 giorni. I macachi vaccinati hanno prodotto alti livelli di anticorpi. E' la prima volta che un vaccino sperimentale COVID-19 testato su primati non umani ha dimostrato di produrre un controllo virale così rapido nelle vie aeree superiori. Un'altra speranza per debellare questo virus maledetto.