L'appello a Gualtieri: "Roma non regge altri cinque anni di incompetenza"

Da Bentivogli a Floridi: "Far rinascere la Capitale d’Italia è oggi una delle principali questioni dell’Italia"

Roberto Gualtieri

Roberto Gualtieri

globalist 14 ottobre 2021
Roma è oggi una delle principali questioni dell’Italia. Il suo declino e degrado si riflette sulla vita dei suoi cittadini. È un peso su tutto il Paese che ha bisogno di una Capitale forte, protagonista nel contesto delle grandi città europee e internazionali. C’è bisogno di un buon amministratore della città, di una squadra all’altezza di una sfida alta, guidata da un sindaco capace di ricucire le fratture sociali che sono ormai insostenibili, capace di sostenere una nuova stagione di lavoro e sviluppo, e di trarre tutti i benefici diretti e indiretti della grande stagione di investimenti europei che in queste settimane stanno cominciando a essere impegnati. Roma deve tornare a rappresentare comunità, inclusione, lavoro, crescita.
Roma deve tornare ad essere scelta come luogo di libertà e di opportunità.
Far rinascere Roma sarà un impegno collettivo e di tutti individualmente, a partire dal nostro.
Per queste ragioni è fondamentale domenica e lunedì prossimi andare a votare al ballottaggio e scegliere Roberto Gualtieri. Con la sua esperienza nelle Istituzioni, in Europa, al Governo in fasi difficili per il Paese, Roberto Gualtieri ha maturato una esperienza fondamentale per la sfida forse più difficile dei prossimi anni: far rinascere la Capitale d’Italia. Inoltre, Roberto Gualtieri ha confermato la volontà di costruire una stagione di buon governo e la discontinuità con l’aggravamento dei problemi gestionali, economici e sociali di Roma, e una costante attitudine all’ascolto e alla condivisione, qualità indispensabili per un sindaco. I firmatari di questo appello rappresentano percorsi politici, culturali, civici diversi ma uniti dalla domanda di una politica più inclusiva, aperta e partecipata, ma l’elezione del sindaco di Roma è una questione la cui importanza non può essere sottovalutata. Roma e l’Italia non possono permettersi altri cinque anni di improvvisazioni e incompetenza. L’astensione è una scelta complice della continuità con le occasioni perse e il degrado.
La responsabilità di tutti noi si esprime anche in questa consapevolezza e nella conseguente urgenza di incoraggiare tutti ad andare domenica e lunedì ai seggi, e di votare per Roberto Gualtieri.

Marco Bentivogli
Luciano Floridi
Claudia Mancina
Paola Concia
Leonardo Becchetti
Chicco Testa
Federico Ronchetti
Ermete Realacci
Rossella Muroni