Giorgetti elogia Calenda e il Pd replica: "Giubilato Michetti, la Lega sceglie il leader di Azione"

Il ministro leghista ha definito il leader di Azione una persona capace ed è scoppiata la polemica.

Giancarlo Giorgetti

Giancarlo Giorgetti

globalist 27 settembre 2021
Il ministro leghista l'ha butatta lì: ma è evidente che si tratta di un appoggio indiretta che la destra vuole offrire al leader di Azion Calenda, che i sondaggi danno lontano dal ballottaggio mentre Michetti non convince nessuno ed è dato per perdente in un eventuale ballottaggio con Gualtieri.
Alla domanda su chi vincerà le amministrative a Roma, Giorgetti risponde: "Dipende da quanto Calenda riesce a intercettare il voto in uscita dalla destra", "se Calenda va al ballottaggio con Gualtieri ha buone possibilità di vincere.
E, al netto delle esuberanze, mi pare che abbia le caratteristiche giuste per amministrare una citta' complessa come Roma".
La reazione del Pd
"L'intervista rilasciata oggi dal ministro Giorgetti ha un pregio: contribuisce a fare chiarezza sulle ambiguità della candidatura di Calenda al Campidoglio. Dopo l'indicazione di Bertolaso vice, oggi anche l'investitura da parte del braccio destro di Salvini.
Per gli elettori sarebbe quanto meno un passo avanti: stavolta, a differenza delle elezioni europee di due anni fa, saprebbero in anticipo, prima del voto, da che parte sta Calenda". Così la presidente dei senatori del Pd Simona Malpezzi.
La reazione di Calenda
"Non esponete mai ragioni di merito per votarvi. Solo argomenti pretestuosi per non votare gli altri.
Sarei il candidato della destra perché Giorgetti ha detto che sono un bravo amministratore?! Suvvia crescete! PS vale per tutti I tweet fotocopia dei tuoi colleghi". Così Carlo Calenda su twitter rispondendo al un post di Valeria Fedeli del Pd.