Meloni senza argomenti per attaccare Sala rispolvera l'odio: "Va a braccetto con Carola Rackete..."

L'estremista di destra nella disperata impresa di aiutare il candidato improbabile Bernardo se la prende con la cosiddetta "figlia di papà" tedesca che nel frattempo è stata prosciolta da tutte le accuse

Giorgia Meloni

Giorgia Meloni

globalist 25 settembre 2021

Quando una persona è senza argomenti per aiutare un candidato sindaco di destra che con Michetti se la gioca su chi sia il più improbabile e incompetente cosa fa?
La butta  sui massimi sistemi, sposta l’attenzione su altro. O cavalca i temi identitaria che a destra sono soprattutto l’odio e la paura .
E chi meglio di una persona odiata e insultata da fascisti e razzisti come Carola Rackete, la capitana della Sea Watch che nel frattempo è stata prosciolta dalle accuse.

"Giuseppe Sala ha lavorato cosi' bene come dicono? Ho rispetto di Sala, credo che goda di ottima stampa ma i problemi della gente sono un'altra cosa". Lo ha detto la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni nel corso del comizio a Milano in piazza Duomo a favore del candidato sindaco di centrodestra Luca Bernardo.

"Che ha lavorato bene ditelo ai commercianti, ai ristoratori, che chiedevano aiuto al Comune e non l'hanno avuto - ha aggiunto -. Andiamolo a raccontare che ha lavorato bene a chi vive nelle periferie abbandonate dalla sinistra. Un sindaco di Milano che si fa la campagna elettorale a braccetto con Carola Rackete, una figlia di papà  tedesca. Qual è il messaggio che vuoi dare Beppe Sala? Che le nostre leggi non si rispettano e che i nostri uomini in divisa vengano aggrediti?".