Rosato sul no-vax arrestato a Trieste: "Un folle che si è candidato sindaco, superato ogni limite"

L'esponente di Italia Viva sui tafferugli nella città triveneta tra no-mask e carabinieri culminati con un fermo per oltraggio e lesioni

Il deputato di Italia VIva Ettore Rosato

Il deputato di Italia VIva Ettore Rosato

globalist 21 settembre 2021
Ettore Rosato si scaglia contro la folle aggressione avvenuta a Trieste, dove il candidato a sindaco della città ha aggredito le forze dell'ordine che gli intimavano mi mettere la mascherina, come le regole Covid prevedono.
"Quando sarò sindaco i carabinieri seguiranno i miei ordini". Un folle che si candida a sindaco a Trieste così si è rivolto alle forze di polizia che sono intervenute per far rispettare le leggi".
Così il vicepresidente della Camera e presidente di Italia Viva Ettore Rosato in un post su Facebook.
"Auguri di pronta guarigione ai due carabinieri rimasti feriti nella colluttazione con gli esponenti no vax. Ci possono, è normale, essere idee diverse su vaccini o greenpass.
Il limite invalicabile però è la violenza, limite che in questi giorni abbiamo purtroppo visto troppe volte varcare", conclude.