Letta: "Le amministrative saranno la prova generale del bipolarismo"

Il segretario del Pd: "La prima novità è il centrodestra con forte impronta sovranista, dominato da Salvini e dalla Meloni"

Enrico Letta

Enrico Letta

globalist 11 settembre 2021
Enrico Letta, segretario del Partito democratico, in un'intervista al QN ha spiegato che dal 2013 la sfida tra i tre poli ha generato un corto circuito istituzionale:
"Le elezioni del 3 e 4 ottobre saranno la prova generale del bipolarismo del prossimo decennio".
Ora "si passa ad un bipolarismo ancora più estremo di quello Berlusconi-Prodi. La prima novità è il centrodestra con forte impronta sovranista, dominato da Salvini e dalla Meloni".
Questi ultimi due per Letta sono destinati a stare insieme: "La foto dell'abbraccio sul lago di Como è emblematica, i moderati nel centrodestra sono solo un valore aggiunto", ha affermato il segretario dem.
Riguardo alle amministrative, "la partita più importante è a Roma", dichiara Letta. Qui "mi auguro che, in caso di ballottaggio, i voti del Movimento 5 Stelle sostengano la corsa di Gualtieri".
In merito agli obiettivi del Pd, "sarei contento se confermassimo due grandi città, Bologna e Milano, il seggio in Parlamento a Siena e avanzassimo di qualche passo".