L'ex missino Gasparri: "Restringere sulla cittadinanza, altro che Ius Soli"

Il berlusconiano di estrema destra anche oggi parla in maniera sguaiata

Gasparri

Gasparri

globalist 12 agosto 2021
Dopo Molteni, Salvini e Meloni anche Gasparri è tornato a polemizzare sullo Ius soli attaccando, però, in prima persona il segretario del Pd, Enrico Letta.
"Vedo che Enrico Letta insiste vanamente sullo Ius soli. Se lo metta in testa: questa norma non passerà né ora né mai. Anzi chiediamo di rivedere in termini restrittivi le normative vigenti sulla cittadinanza visto che nel nostro Paese ogni anno più di 100.000 stranieri diventano italiani. Forse sono troppi. Letta è il re delle cause sbagliate.
Il principe degli irresponsabili. Piuttosto Draghi convochi subito una riunione di maggioranza sull`immigrazione. Vogliamo supportare e consigliare il ministro Lamorgese perché le politiche attuali sono troppo deboli e l'Italia sta correndo gravi rischi. Riunione immediata di maggioranza sull'immigrazione coinvolgendo il Parlamento".
Lo ha dichiarato il senatore Maurizio Gasparri componente del Comitato di Presidenza di Forza Italia.
"Serve una svolta. Se Draghi sul fronte della sanità e dell'economia agisce in maniera molto apprezzabile, su quello dell'immigrazione deve ascoltare chi ne sa più di lui. Bisogna voltare pagina subito", ha sottolineato.