Meloni, il disco rotto sui migranti: "Blocco navale subito"

La capa di Fratelli d'Italia: "Continuano ininterrottamente gli sbarchi verso l'Italia, continua la mangiatoia sul traffico di esseri umani"

Giorgia Meloni (foto di Lercio)

Giorgia Meloni (foto di Lercio)

globalist 9 agosto 2021

Sconfitta sul green pass che non solo è stato approvato ma che ha visto milioni di italiani che è corsa a scaricarlo, a Giorgia Meloni non resta che tornare a parlare della inesistente invasione di clandestini, che in questa estate di ripresa non è assolutamente un’emergenza.

Ma tutta la retorica dell’estrema destra (Lega compresa) sta nel tentare di far passare il concetto (falso) che mentre gli italiani sono a casa per rispettare le norme anti-Covid arrivino turbe di migranti senza regole che portano le infezioni.

La verità è diversa: mentre c’è una minoranza irresponsabile politicamente protetta da Fdi che pensa di avere la libertà di contagiare il prossimo, i clandestini al loro arrivo vengono tamponati e vanno in quarantena.

 "Continuano ininterrottamente gli sbarchi verso l'Italia, continua la mangiatoia sul traffico di esseri umani e continuano i controsensi del governo sulla sicurezza nazionale. Lo ripeterò all'infinito, esiste un solo modo per fermare le partenze e l'immigrazione illegale di massa: blocco navale subito".
Lo ha scritto su Facebook la presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.