Anche Meloni per la linea Bolsonaro: "No all'obbligo vaccini a scuola e al green pass"

La capa di Fratelli d'Italia: "Sono contraria all'obbligo per una questione di principio. Il punto è che bisogna capire quanto risolve"

Giorgia Meloni

Giorgia Meloni

globalist 5 agosto 2021

Sulla scia di Bolsonaro, Tromp e Salvini. E meno male che questi signori non stanno al governo né hanno pieni poteri: "Sono contraria all'obbligo per una questione di principio. Il punto è che bisogna capire quanto risolve".

Così la leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni ha risposto a Milano a una domanda sull'obbligo vaccinale per il personale scolastico.

"Qualche mese fa abbiamo vaccinato gli insegnanti per primi e poi abbiamo chiuso le scuole. Io credo che pensare di risolvere tutto solo con l'obbligo vaccinale rischierà di riportarci a delle chiusure", ha detto Meloni, osservando che "se il vaccino non ferma il contagio, noi avremo comunque il problema di come evitare le chiusure".

 

"A me piacerebbe che invece di parlare di questo, che mi sembra un'arma di distrazione di massa, mi si rispondesse su cosa si sta facendo per mettere in sicurezza la riapertura delle scuole", ha concluso la presidente di Fratelli d'Italia.  

No al green pass

Secondo la presidente di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni è "una follia chiedere il green pass per entrare al ristorante, ma non sui mezzi pubblici, che sono sempre stati il cluster principale, nonostante i negazionisti del Pd ci dicessero che il Covid non c'era invece poi si è scoperto che c'era ed era inevitabile".
Meloni al governo chiede "cosa si sta facendo per mettere in sicurezza il Paese da un eventuale rischio di prossima ondata", dal momento che "la campagna vaccinale - che è fondamentale - da sola potrebbe non risolvere il problema".  

Sublime come l'estremista di destra che fa da sponda ai negazionisti dia dei negazionisti agli altri.