Incontro Berlusconi-Meloni: "Incomprensioni superate, uniti nel 2023"

L'ex cavaliere e la capa di Fratelli d'Italia si sono visti dopo le tensioni sul partito unico e le nomine del cda Rai

Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni

Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni

globalist 3 agosto 2021
I rapporti all'interno della destra sembrano essere ancora molto tesi per due motivazioni: da una parte Fratelli d'Italia non spererebbe in una Federazione di partiti del centrodestra, quindi in un unico grande partito, poché potrebbe perdere peso; dall'altro lato, dopo le nomine del cda Rai - dove Forza Italia e Lega sono riuscite ad accaparrarsi un rappresentante per parte - Fratelli D'Italia è rimasta al palo, ed a bocca asciutta, con grande rammarico.
In ogni caso, l'incontro a Villa Certosa tra Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni è terminato. Si è svolto, secondo quando si apprende da fonti azzurre, in un clima "assolutamente cordiale". È superata ogni incomprensione e, si apprende dalle stesse fonti, si è rafforzato il clima di collaborazione tra le diverse forze del centrodestra. La prospettiva è quella di andare uniti quando, nel
2023, finita la stagione del governo di Mario Draghi, tornerà il confronto tra centrodestra e centrosinistra.