Sgarbi, Pillon, Paragone e Borghi: no-vax, negazionisti e no-pass hanno i loro nuovi idoli

I parlamentari della destra hanno partecipato alla manifestazione di Roma: "Uniti per la libertà di scelta, contro ogni discriminazione"

Borghi, Sgarbi e Paragone

Borghi, Sgarbi e Paragone

globalist 28 luglio 2021

Ecco chi sono i nuovi eroi del movimento che si oppone alle misure anti-Covid.

All'evento di Roma però in piazza del Popolo, con almeno un migliaio di persone dietro allo striscione  "Uniti per la libertà di scelta, contro ogni discriminazione", hanno annunciato la loro presenza anche alcuni parlamentari via web. 

Si tratta, tra gli altri, dei leghisti Bagnai, Siri, Borghi e Pillon; l'ex M5s Paragone e Vittorio Sgarbi.

Gli organizzatori hanno incassato l'appoggio di Paolo Becchi, l'ex ideologo del Movimento che si è allontanato da Grillo nel 2015, che ha postato un video sulla pagina Fb del Comitato. "Siamo una minoranza molto combattiva - afferma nel messaggio - che resiste. Vogliono fare apparire la situazione come una contrapposizione tra 'no vax' oscurantisti e reazionario e i 'pro vax' che invece sarebbero i progressisti. I no vax vengono umiliati, derisi, trattati in modo indecente. Si vogliono discriminare persone attraverso l'uso del green pass: avremo cittadini di serie A e altri di serie B. Si comincia dalla tazzina di caffè e non si sa dove si va a finire. La china scivolosa che si sta prendendo dove si ferma? Poi sarà la volta delle scuole e delle università".

 

A sostenere l'evento anche Red Ronnie, che però non ha partecipato materialmente alle fiaccolate