Toti in rotta di collisione con Salvini: "O il green pass o torniamo al lockdown"

Il presidente della regione Liguria non condivide la deriva bolsonariana della destra: "Dobbiamo vaccinarci"

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti

Il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti

globalist 24 luglio 2021
Sul green pass il presidente della Regione Liguria è su posizioni diametralmente opposte a quelle di Salvini e le differenze stanno emergendo.
"L'alternativa è restare liberi di continuare a condurre una vita normale con il green pass o ritornare all'epoca cupa delle chiusure, dei lockdown, delle città deserte". Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Tori intervenendo a Courmayeur all'evento "Casa Nord Ovest - La ripartenza del turismo", organizzato nell'ambito della quinta edizione della rassegna "aCourma!". 
Secondo Toti "vaccinarsi è un prezzo che si può pagare. Non farlo ci toglie molte più libertà che non farlo". 
"Speriamo di riaprire le discoteche"
"Ho fiducia nel vaccino e nell'uso del Green pass per scongiurare un eventuale lockdown ed evitare le chiusure. Per questo mi auguro che il Governo possa ripensare alla decisione di non riaprire le discoteche.
Stadi e cinema ripartono con il Green pass! Vogliamo essere più scrupolosi per le discoteche? Usiamo il certificato dopo la doppia dose di vaccino, ma lasciamo che anche queste attività, che danno lavoro a migliaia di persone, possano tornare a vivere. Abbiamo imboccato una strada, secondo me quella giusta. Ora percorriamola fino in fondo".