Il sondaggio: con l'effetto Letta il Pd tallona la Lega in calo

I primi quattro partiti sono affiancati, a pochi punti di distanza. Cresce il gradimento per Draghi e il suo governo

Incontro tra Salvini e Letta

Incontro tra Salvini e Letta

globalist 15 maggio 2021

Se per un periodo di tempo che coincide con la pandemia, i gusti politici sembravano essere congelati, adesso che si vede una speranza di ripartenza, cambiano anche le preferenze.

Massima fiducia nel premier: tre italiani su quattro vedono in Mario Draghi la quida per un Paese smarrito, che però sta ritornando a guardare il futuro.

'Effetto Letta' sul Pd, Fdi sempre in ascesa, mentre M5s frena.

E' quanto emerge dal sondaggio condotto nei giorni scorso da Demos per l'Atlante Politico di 'Repubblica' che indica i quattro principali schieramenti politici molto ravvicinati.

Ecco i numeri: il gradimento personale per il premier ha raggiunto il 75%, mentre il 70% "considera in modo favorevole il suo governo''.

I ''primi quattro partiti sono affiancati, a pochi punti di distanza'': ''davanti a tutti è ancora la Lega di Salvini con il 21,3%, scesa di un punto rispetto allo scorso marzo, ma di 13 rispetto alle europee del 2019''.

''Dietro alla Lega incontriamo il Pd con il 20,1%, risalito di quasi 3 punti dopo le dimissioni improvvise di Zingaretti''.

''Subito dietro al Pd, a meno di due punti di distanza", c'è Fdi che,rispetto alle europee ha quasi triplicato i consensi, superando M5s, sceso al 17,7%''.

Fi è stimata al 7,6%, ''a seguire i partiti a sinistra del Pd, al 4,5%''.