Francesca Pascale insiste: "Non posso votare Forza Italia finché strizza l'occhio a Salvini"

L'ex compagna di Silvio Berlusconi era alla manifestazione all'Arco della Pace a Milano a favore della legge Zan: ""Gli omofobi li troviamo nell'estrema destra, nella destra soprattutto di Salvini"

Franscesca Pascale

Franscesca Pascale

globalist 8 maggio 2021
Lei appoggia senza se e senza ma le leggi che combattono l’omotransfobia.
"Sono delusa da alcuni esponenti di Forza Italia che tendono ad abbracciare un'area sovranista più che essere fermi nell'area liberale in cui Forza Italia è nata". 
Lo ha detto Francesca Pascale, ex compagna di Silvio Berlusconi, a margine della manifestazione all'Arco della Pace a Milano a favore della legge Zan.
 "Non posso più votare per Forza Italia finché continua a strizzare l'occhio a Salvini piuttosto che guardare al faro della libertà. Non mi sento più di appartenere a un partito che è più sovranista che liberale", ha spiegato.
"Gli omofobi li troviamo nella destra, nell'estrema destra, nella destra soprattutto di Salvini. Chiaro che non vogliono questa legge perché sono i primi artefici nell'errore", ha continuato. 
"Per come lo conosco posso solo confermare che Berlusconi non è un omofobo e non è un razzista, per questo sono sorpresa. Capisco il dibattito politico, ma nel non votare una legge che non fa male a nessuno non ci vedo nessuna logica", ha concluso.