Renzi ritira le ministre di Italia Viva ma lascia aperte tutte le porte (anche a Conte)

L'ex rottamatore annuncia le dimissioni di Bonetti e Bellanova ma poi lascia aperte le porte per un accordo di legislatura e nello stesso tempo non esclude nemmeno un governo di unità nazionale

Bonetti, Renza e Bellanova

Bonetti, Renza e Bellanova

globalist 13 gennaio 2021

Tornerà con Conte? Possibile. Appoggerà un governo di unità nazionale? Possibile. Il rottamatore ha alzato l'asticella: Matteo Renzi ha annunciato la decisione di togliere dal governo i ministri Bellanova e Bonetti spiegando: "Per dimettersi servono coraggio e senso di responsabilità" e aggiungendo: "La crisi non è stata aperta da noi, è aperta da mesi".


La mossa arriva dopo l'"incontro interlocutorio" tra Conte e il presidente Mattarella, che aveva sottolineato la "necessità di uscire velocemente da questa condizione di incertezza" vista "la pandemia".  


Non si vota adesso ma nel 2023
"Non si vota adesso, si vota nel 2023", dice Renzi, tornando a negare l'ipotesi di elezioni anticipate. "Non credo al voto, non ci crede nessuno. Oggi non ci sono stati contatti con il presidente del Consiglio". E sulle dimissioni dei suoi ministri: "Fanno un gesto enorme. Fare gli scatoloni non è semplice. Serve rispetto per questo, altro che perdere la faccia". 
"Lo sbocco della crisi? Tocca a Conte"
Lo sbocco della crisi? "Tocca al presidente del Consiglio, noi siamo pronti a discutere di tutto. Non abbiamo nessuna pregiudiziale né su formule né su nomi", ha detto Matteo Renzi in conferenza stampa. 
No a pieni poteri, uso discutibile dei Servizi Segreti
"Abbiamo chiesto tre questioni al premier. Il primo è di metodo: non consentiremo a nessuno di avere pieni poteri, abbiamo fatto un governo per non darli a Salvini". Lo dice Matteo Renzi attaccando "l'utilizzo (da parte del premier ndr) in modo ridondante delle dirette tv, quello discutibile della delega ai servizi". 
Crisi non aperta da Italia Viva ma aperta da mesi 
"E' molto più difficile lasciare una poltrone che aggrapparsi allo status quo. Noi viviamo una grande crisi politica, stiamo discutendo dei pericoli legati alla pandemia. Davanti a questa crisi il senso di responsabilità è quello d risolvere i problemi, non nasconderli". Lo dice Matteo Renzi in conferenza stampa alla Camera. "La crisi politica non è aperta da Italia Viva, è aperta da mesi", aggiunge.
Renzi: annunciamo dimissioni ministri Bellanova e Bonetti 
Matteo Renzi in conferenza stampa alla Camera annuncia "le dimissioni di Teresa Bellanova, Elena Bonetti e Ivan Scalfarotto come da lettera inviata al presidente del Consiglio".