Meloni, quella che voleva un Natale con gli sci: "Stretta? Conte si scusi con gli italiani"

La capa di Fratelli d'Italia: "Ricordiamo che aveva detto che le restrizioni di novembre e di dicembre servivano a salvare il Natale. Questo non si è realizzato e il fallimento è confermato dai fatti".

Giorgia Meloni

Giorgia Meloni

globalist 18 dicembre 2020

Parla quella che ancora pochi giorni fa voleva l’apertura delle piste da sci. E si è opposta a tutte le restrizioni.

"Se verrà confermata la stretta sul Natale mi aspetto che il Presidente del Consiglio dica, come premessa a qualsiasi sua dichiarazione, due cose: che si scusa con gli italiani per aver fatto in questi mesi delle norme rivelatesi completamente inutili, come era stato ampiamente preannunciato. Ricordiamo che Conte aveva espressamente detto che le misure restrittive di novembre e di dicembre servivano a salvare il Natale. Questo non si è realizzato e il fallimento è confermato dai fatti".


Lo ha detto la leader di Fdi, Giorgia Meloni.
Meloni inoltre chiede che "il presidente Conte illustri, prima delle misure restrittive, quelle di ristoro previste per commercianti, ristoratori e tutte le attività che hanno fatto sacrifici in questi mesi confidando nella possibilità di lavorare a Natale come promesso dal governo. Se è vagamente consapevole di quello che sta facendo, Conte parta da queste sue premesse prima di dire tutto il resto".