Calenda di nuovo all'assalto del Conte-bis: "Serve un governo di unità nazionale"

Il leader di Azione: "Capisco che è difficile farlo, con questa conflittualità, ma potrebbe anche essere un governo di area, in cui siano rappresentate le varie politiche''.

Carlo Calenda

Carlo Calenda

globalist 20 novembre 2020

Lui è contrario all’alleanza Pd-M5s ed è per questo che è andato via dai democratici e ha fondato Azione.

Tuttavia ad ogni piè sospinto cerca di premere perché sia accantonato il Conte-bis in favore di altre formule, a suo dire foriere di migliori esiti.
Ma, ovviamente fino adesso le proposte sono sempre state respinte al mittente.
''Bisogna occuparsi di una sola cosa: bisogna far funzionare le cose. Credo che, al di là dell'appello di Mattarella, quel che occorrerebbe è un governo di unità nazionale. Capisco che è difficile farlo, con questa conflittualità, ma potrebbe anche essere un governo di area, in cui siano rappresentate le varie politiche''.


Lo ha detto Carlo Calenda, leader di Azione, ospite di Tg2post.