Salvini smentito dalla stessa Lombardia annaspa: “La parola coprifuoco non mi piace”

Il capo della Lega aveva tuonato contro il governo perché “non siamo in guerra”. Peccato che sia stato il leghista Fontana a introdurre la misura

Salvini

Salvini

globalist 20 ottobre 2020
Orami viene contradetto dal suo stesso partito. Matteo Salvini annaspa parlando davanti alla sede dell'Inps a piazza Colonna, rispondendo a una domanda sul corpifuoco chiesto dalla regione Lombardia governata dalla Lega: "A me la parola coprifuoco piace molto poco. A me le limitazioni delle liberta' personali piacciono poco e devono essere l'ultima spiaggia. Pero', se da mesi comuni e regioni chiedono al governo fondi per comprare autobus e non arrivano, i bandi per le nuove terapie intensive sono partiti questa settimana, io mi domando da cittadino cosa abbia fatto per 5 mesi il governo. Non vorrei che a novembre si ricomiciasse come a febbraio. I dati sono ben diversi e quindi attenti si', cauti si', ma terrorizzati no". 
E ripete: "Se sindaci e governatori son costretti a chiudere qualcuno da palazzo Chigi spieghi perche sugli autobus, sugli ospedali e sulla scuola non si è fatto nulla"