Vendola: "Non consegnamo la Puglia a un dinosauro alleato di fascisti e negazionisti del Covid"

"Ricordo che Fitto è già stato al vertice della Regione per anni: un decennio di malgoverno, di totale inerzia sul piano della promozione della Puglia nel mondo" dice Nichi Vendola

Nichi Vendola

Nichi Vendola

globalist 16 settembre 2020
Durissimo attacco di Nichi Vendola contro il candidato del centro-destra in Puglia Emanuele Fitto: "Sono abituato a dire quello che penso e non ho l'abitudine di fare sconti al campo politico in cui milito. Ma se Emiliano ha commesso errori questa non è una buona ragione per consegnare le chiavi della Puglia a un dinosauro come Fitto. Ricordo che Fitto è già stato al vertice della Regione per anni: un decennio di malgoverno, di totale inerzia sul piano della promozione della Puglia nel mondo, di scandali giganteschi in ogni settore della vita regionale, di arroganza del potere. In più il Fitto di oggi ha archiviato le bandiere del moderatismo democristiano per arruolarsi in un esercito di sovranisti, di razzisti, di fascisti, persino di negazionisti del Covid".
"Questi - prosegue Vendola - sotto la guida della Lega di Salvini sono pronti a varare quella 'secessione dei ricchi' che chiamano autonomia differenziata, un colpo all nuca del Sud e delle sue speranze. Voterò convintamente la lista Puglia solidale e verde, con la speranza che superi lo sbarramento perchè oggi più che mai c'è bisogno di un punto di vista radicale. Non ho la sfera di cristallo ma so che una nuova alleanza progressista può nascere solo da un progetto forte, direi visionario, di alternativa alle diseguaglianze, alla povertà, alle malattie sociali e ambientali". 
"La bolla demagogica in cui vive il M5S non aiuta - sottolinea - e nemmeno la debolezza di un Pd senza bussola. Ma Scalfarotto non si accorge che i voti per lui possono essere decisivi per far vincere la destra, pensa che consegnare la Puglia ai Fratelli d'Italia renderebbe più forte la battaglia per i diritti? Mi appello all'intelligenza delle persone, ricordate chi era Fitto? Ricordate la leggerezza con cui giocando con i titoli tossici della finanza internazionale stava portando la Puglia al fallimento? Ricordate la violenza e la follia di quel piano di riordino sanitario che ha ferito la salute dei pugliesi? Il futuro è di chi non ha paura di costruirlo", conclude Vendola.