Fratoianni: "Non dimentichiamo che don Malgesini è sempre stato ostacolato dalla destra"

"Per questo da Salvini e dagli esponenti della destra solo squallore per la loro propaganda anche in questa tragica occasione".

Nicola Fratoianni

Nicola Fratoianni

globalist 16 settembre 2020
"In questi anni, in giro per l’Italia di sacerdoti al servizio degli ultimi ne ho conosciuti molti. Come don Malgesini, impegnati nella lotta contro l’intolleranza, troppo spesso lasciati soli dalle Istituzioni ad affrontare la disperazione delle persone più fragili della nostra società."
Lo afferma il portavoce nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni.
"Non basta però  il dolore per l’assassinio di un sacerdote lasciato solo - prosegue l'esponente di Leu  - perché non si può dimenticare che addirittura venne multato dagli amministratori locali leghisti e da una destra incivile per le sua attività di  solidarietà."
"Anche per questo trovo squallidi quei politici della destra, per primo Salvini - conclude Fratoianni  - che anche sulla tragedia di Como hanno imbastito la propria campagna elettorale di propaganda, instillando nuovo veleno nelle vene della società italiana."