Berlusconi, soccorso nero a Salvini: "Magistratura politicizzata, come contro di me"

Il proprietario di Forza Italia: "La magistratura politicizzata non accetta assolutamente che la guida del Paese possa essere affidata a qualcuno che non sia di sinistra"

Berlusconi e Salvini

Berlusconi e Salvini

globalist 31 luglio 2020

Dall’alto della sua condanna (che è un complotto, ovviamente) e delle inchiesta aperte per corruzione giudiziaria con l’accusa di aver comprato il silenzio di molti testimoni del caso Ruby ora anche l’ex Cavaliere tuona contro la magistratura politicizzata.
Perché da quelle parti il garantismo significa impunità. E si pensa che un politico possa fare e disfare senza che nessuno possa mettere bocca.

"L'uso politico della giustizia purtroppo è ricorrente. La magistratura politicizzata non accetta assolutamente che la guida del Paese possa essere affidata a qualcuno che non sia di sinistra. E' stato così per i protagonisti del pentapartito ed è stato così per me. Ora è la volta di Salvini. Evidentemente si teme la certa vittoria del centro-destra alle prossime elezioni".


Lo dice Silvio Berlusconi intervistato da 'Libero', che gli chiede se la magistratura sta riservando a Matteo Salvini lo stesso trattamento nei confronti del leader azzurro.