Fratoianni: "La destra ha dissanguato la scuola pubblica, le polemiche di Salvini e Gelmini sono indecenti"

Il portavoce di LeU: "I governi di Lega e Forza Italia hanno operato tagli e politiche scellerate sulla scuola, abbiano almeno un po' di pudore"

Nicola Fratoianni

Nicola Fratoianni

globalist 30 giugno 2020
Nicola Fratoianni, portavoce di Sinistra Italiana, sulla situazione scuola ha dichiarato: "É noto che da tempo, e soprattutto nelle ultime settimane, non sono mancate le mie sollecitazioni anche fortemente polemiche o critiche sulla necessità di intervenire con ancora maggiore rapidità ed efficacia per la riapertura delle scuole a settembre, in piena sicurezza, con i docenti e il personale ata necessario per restituire centralità alla più importante infrastruttura del Paese. Ed è per questo che trovo al limite dell'indecenza la continua campagna propagandistica di Salvini e della Gelmini su questi temi
"Se la scuola pubblica italiana - prosegue l'esponente di Leu - é nelle condizioni in cui si trova è soprattutto grazie alle politiche scellerate compiute dai loro governi.
Quando Salvini parla di scuola mi viene in mente il suo ministro dell'istruzione del governo precedente e anche i tagli di quel governo Lega e Forza Italia che dissanguò la scuola del nostro Paese, e che aveva proprio l'on. Gelmini titolare a Viale Trastevere. Se ci sono le classi pollaio in questo Paese è innanzitutto grazie alla loro azione.
Sarebbe ora che mostrassero un po' di pudore."
"Ora, per risolvere le criticità, è necessario - conclude Fratoianni - che il governo stanzi ulteriori risorse e apra al più presto un tavolo con le organizzazioni sindacali del mondo della scuola."