Gallera al Governo: "Sulle passeggiate i cittadini sono disorientati"

Così l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera è tornato sulla circolare del Viminale sulle passeggiate con i bambini.

Coronavirus

Coronavirus

globalist 2 aprile 2020

"O diamo tutti lo stesso messaggio o il cittadino si sente disorientato e allenta la tensione". Così l'assessore al Welfare della Regione Lombardia Giulio Gallera è tornato sulla circolare del Viminale sulle passeggiate con i bambini, intervistato su Telelombardia. Riferendosi ai dati in calo dell'epidemia, Gallera ha sottolineato che i "questi risultati positivi sono figli del sacrificio dei lombardi", poiché non esiste ancora un vaccino. "Il coronavirus si trasmette a una velocità enorme. Se noi riusciamo a mantenere il distanziamento sociale e l'isolamento, evitiamo che le persone si infettino e vinciamo la nostra battaglia", ha concluso.


"Dopo 6 settimane tutti gli indicatori sono moderatamente positivi: il numero dei contagi scende e si e stabilizza su numeri contenuti. Ieri ci sono stati solo 44 ricoverati in più", ha detto l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera sottolineando anche che "c'è una flessione anche negli accessi alle terapie intensive e nei pronto soccorso. Negli ultimi 7 giorni c'è stata una riduzione, a volte lieve a volte più forte ma costante".


Con la Circolare del Ministero dell'Interno che consente l'uscita di bambini da casa accompagnati da un genitore "non cambia niente: è consentita, come sempre, l'attività motoria necessaria attorno a casa. E' stato aggiunto che è compresa l'attività motoria necessaria per i bambini. Quindi oltre a quella mia necessaria, se porto il bambino piccolo è consentito, sempre nei 200 metri vicino casa. Non cambia nulla". Lo ha detto il sottosegretario all'Interno e capo politico di M5s Vito Crimi ad Agorà, su Rai 3. "Le Circolari - ha sottolineato Crimi - sono per gli agenti accertatori perche tutti agiscano nello stesso modo, per evitare che uno dica 'questo non è consentito'. Se io ho un bambino di 2 anni e lo porto con me attorno a casa, questo può essere consentito".