Rotondi archivia il bunga-bunga: "Berlusconi presidente della Repubblica"

Il democristiano di Forza Italia vuole il padrone di Forza Italia al Quirinale. Con buiona pace delle olgettine

Ruby e Berlusconi

Ruby e Berlusconi

globalist 2 febbraio 2020

Lui è simpatico, ma insomma: la proposta è irragionevole. Perché parliamo di un condannato per frode fiscale e che adesso è sotto processo con l’accusa di aver pagato i testimoni per tacere ai processi sul Rubigate, mentre le condanne di Emilio Fede e Nicole Minetti sono la prova dei festini di Arcore.

Oltre al fatto che è lo statista passato alla storia per aver sostenuto di credere che una marocchina minorenne che partecipava alle ‘serate eleganti’ fosse la nipote di Mubarak.
"Salvini e Meloni chiedono le elezioni perché questo parlamento è minoritario nel Paese, e non può eleggere il Capo dello Stato. I leaders della destra se ne facciano una ragione: questo parlamento durerà ancora tre anni, come vuole la Costituzione, ed eleggerà il nuovo Capo dello Stato. Il centrodestra è maggioritario nel Paese? Faccia valere in parlamento questa condizione. Eserciti una pressione sul parlamento per eleggere, per la prima volta, un presidente di centrodestra: il fondatore del centrodestra, Silvio Berlusconi". 
Così, in una nota, Gianfranco Rotondi il democristiano di Forza Italia commenta le dichiarazioni di Matteo Salvini e Giorgia Meloni sulla delegittimazione del Parlamento.
"Sono certo che questa idea - sottolinea Rotondi - susciterebbe una raccolta di firme di Micromega,un paio di editoriali di Travaglio, due o tre inchieste a Milano e Palermo, e una elezione plebiscitaria in parlamento dell'uomo politico con cui tutti i parlamentari, donne e uomini, vorrebbero andare a pranzo. Magari, tra qualche anno, al Quirinale".


Ottimo, le Olgettine, Nicole Minetti e tutta la corte dei miracoli sono avvisati.