La buona domenica di Salvini, tra una frase del duce e l'attacco ai migranti

Continua la campagna social di Capitan Nutella per alimentare odio e paure: ieri vittimismo sull'indagine Open Arms oggi la paura degli sbarchi

Matteo Salvini

Matteo Salvini

globalist 2 febbraio 2020
Tutto il sabato a fare la vittima per Open Arms e a fare sciacallaggio politico sul coronavirus.
E allora cosa c’è di meglio che dare la buona domenica scimmiottando una frase spesso usata da Mussolini e attaccando gli odiosissimi migranti?
Salvini, incassata la botta emiliano-romagnola, insiste con la propaganda, visato che ha già cominciato la campagna elettorale per le prossime regionali: "Dopo il rifiuto di Malta, quasi altri 400 presunti profughi sbarcano dalla nave Ong Open Arms a Pozzallo (Ragusa)...". 
Lo ha scritto sui social Matteo Salvini, che ha rilanciato la diretta delle operazioni di sbarco.
E prima ancora la solita: “Buona domenica Amici, chi si ferma è perduto!” Con tanto di foto che rassicura i suoi sostenutori sulla sua incontinenza: “Io non mollo”.