Così Lamorgese farà arrabbiare Salvini: "Ampliare permessi umanitari e multe più basse per le ong"

Poi un riferimento al caso Gregoretti e al processo che rischia Salvini, proprio nel giorno in cui si pronuncia la giunta per le autorizzazioni del Senato.

Lamorgese e Salvini

Lamorgese e Salvini

globalist 14 gennaio 2020

“Vanno aumentate le categorie per la concessione dei permessi umanitari”, per evitare quello che stava avvenendo a fine dicembre, quando “abbiamo rischiato che finissero i strada” migliaia di persone. Lo ha detto il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ad ‘Otto e mezzo’ su La7 annunciando che sarà questa una delle modifiche ai decreti sicurezza.


“Oltre a quello che è stato indicato dal presidente della Repubblica - ha spiegato il ministro - va fatto un discorso più complessivo. Eravamo l’unico paese che era al 28% di permessi umanitari sul totale a fronte di un 3-4% degli altri paesi. Ma non è un bene così come è stato ridotto, dobbiamo prevedere ulteriori categorie”. Lamorgese ha anche confermato la riduzione delle multe per le Ong, che dovrebbero tornare all’iniziale previsione da 10 a 50mila euro.


Poi un riferimento al caso Gregoretti e al processo che rischia Salvini, proprio nel giorno in cui si pronuncia la giunta per le autorizzazioni del Senato: "È la regola generale, non vale solo per Salvini. Non amo entrare su questo argomento e in certe dinamiche ma in quanto ministri nessuno di noi è sottratto o può sottrarsi alle leggi vigenti. Come ex ministro va davanti al Tribunale dei ministri e lì si decide se deve essere processato o meno”.