Dopo il Papa al comizio di Salvini dileggiano Mattarella: e il capo leghista sogghigna

Salvini, con il suo solito atteggiamento prima si lamenta e poi definisce “screanzati” quelli che stanno fischiando

Mattarella e Salvini

Mattarella e Salvini

globalist 30 dicembre 2019
Salvini cita Mattarella ricordando agli astanti di seguire il discorso di fine anno del presidente della Repubblica – quello del 2019 non è piaciuto moltissimo né a Salvini né al resto della sua maggioranza di governo – e subito partono i fischi. Salvini, con il suo solito atteggiamento guascone, prima si lamenta e poi definisce “screanzati” quelli che stanno fischiando, ma subito dopo il leader della Lega dice che il presidente della Repubblica aveva detto che avrebbe consentito la nascita di un governo dopo la caduta di quello composto da Lega e MoVimento 5 Stelle soltanto se la maggioranza avesse avuto le idee chiare.
La frase, ovviamente ironica, serve a far partire altre contestazioni al Quirinale. E ovviamente Mattarella non ha mai detto quella frase in pubblico.