Un musicista 35enne suona mentre viene operato al cervello per un tumore

Lʼintervento, effettuato con la tecnica "asleep-awake", è riuscito perfettamente. Non è la prima volta che viene eseguito

L'intervento

L'intervento

globalist 27 dicembre 2019
Ha suonato chitarra e tamburello in sala operatoria, alternando il repertorio proposto dalla neuropsicologa a momenti di improvvisazione mentre veniva operato al cervello per un tumore. Un musicista di 35 anni è stato operato da sveglio, all'ospedale Molinette di Torino, con la tecnica "asleep-awake", che consente una exeresi massimale con minimi rischio di deficit neurologici permanenti attraverso il monitoraggio delle funzioni del paziente. 

Il paziente, Alan Brunetta, è un musicista polistrumentista componente della band torinese "LaStanzadiGreta". Come scrive Torinonews24, aveva un tumore esteso a livello del lobo temporale e insulare destro. E l’equipe di neurochirurgia alle Molinette si è prefissata un doppio obiettivo: salvare la vita all'artista e preservare le sue abilità creative e di improvvisazione musicale.


Durante l’asportazione del tumore, fino al termine delle operazioni, il giovane polistrumentista non ha riportato deficit. Brunetta è già stato dimesso e potrà ritornare a suonare come prima.


Non è la prima volta che viene usata questa tecnica a Torino, Anche all'ospedale Bufalini di Cesena l'anno scorso era stato effettuato un intervento simile. Allora un altro musicista era stato operato da sveglio per l'asportazione di un tumore al cervello e aveva suonato una melodia al pianoforte.