Zingaretti: "Basta polemiche insensate, così non si governa"

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti, in una lettera a Repubblica, invita a mettere da parte "polemiche insensate".

Di Maio e Zingaretti

Di Maio e Zingaretti

globalist 5 dicembre 2019
"Non possiamo sottovalutare in alcun modo il rischio che la maggioranza di governo tra distinguo, liti e sgambetti si allontani sempre piu' dai bisogni e dalla voglia di riscatto del Paese. Continuano a esplodere drammatiche crisi aziendali che dovrebbero molto di piu' influenzare l'agenda politica in primo luogo della maggioranza".
Il segretario del Pd Nicola Zingaretti, in una lettera a Repubblica, invita a mettere da parte "polemiche insensate". Ribadisce che "non si puo' governare insieme se ci si sente avversari". Sottolinea che "il Paese non vive solo una difficolta' economica e sociale, ma un vero sfilacciamento di legami antichi e un'assenza di punti di riferimento". Quindi, richiama tutti a "dare un segno di unita', sobrieta', disinteresse".
Le piazze di queste settimane, che non sono piu' quelle della "rabbia e dell'antipolitica", scrive, "ci dicono questo: e' ora di mettere alle nostre spalle ogni egoismo, ogni tatticismo, ogni chiusura in noi stessi". "La scarsa generosita' di alcune insensate polemiche nella maggioranza, di una ricerca ossessiva e quotidiana di visibilita', la paura tra gli alleati di abbracciare una solidarieta' aperta e leale sono i segni di un vecchio modo di intendere la politica. Tanto piu' dannoso di fronte a una destra nuova risorgente e pericolosa", e conclude: "Il Partito Democratico e' altro da tutto questo"