Faraone (Iv): "Salvini usa il Mes per uscire dall'euro, penoso che Di Maio lo insegua"

Il capogruppo di Italia Viva al Senato: "Per Salvini il Mes è il nuovo 'porti chiusi', ha rispolverato il suo slogan preferito, il No Euro"

Davide Faraone

Davide Faraone

globalist 3 dicembre 2019
Il capogruppo di Italia Viva in Senato, Davide Faraone, ha attaccato fortemente il M5s, e in particolare Luigi Di Maio, sul tema del Mes che secondo Faraone è "diventato il nuovo 'porti chiusi' e 'tieniteli a casa tua'. La verità" scrive Faraone, "è che si scrive Mes ma si legge Italiexit: Salvini con i suoi due liocorni Borghi e Bagnai, che non si vedono ma lavorano pancia a terra per buttarci fuori dall'euro, ha rispolverato uno dei suoi mantra preferiti: il No Euro, un evergreen". 
"Ma il bello" continua Faraone, "è che c'è sempre chi è un po' più sovranista di te: in Germania, il partito di ultradestra Alternative fuer Deutschland, alleato della Lega, sostiene da sempre che l'unico obiettivo del Mes sia quello di salvare gli italiani coi soldi dei tedeschi. È francamente penoso vedere il M5S inseguire la Lega nella rincorsa disperata al populismo quando sono stati proprio i due ex alleati, con lo stesso presidente del Consiglio di adesso a preparare e discutere questo accordo".