De Magistris: "Bene le sardine, ma attenti a riepire piazze e poi vince Salvini"

Il sindaco di Napoli: "Quando c'è partecipazione, vitalità e democrazia, in questo caso anche anti salvinismo, non posso che essere contento,. Poi dobbiamo anche canalizzare degli obiettivi politici"

De Magistris

De Magistris

globalist 22 novembre 2019
Il rischio c’è: ossia che un fenomeno reale ma mediatamente amplificato alla fine non raggiunga gli elettori incerti o dell’altro campo. E che alla fine vinca ancora la destra, perché chi governa si sceglie con il voto nelle elezioni.
"Quando c'è partecipazione, vitalità e democrazia, in questo caso anche anti salvinismo, non posso che essere contento,. Poi dobbiamo anche canalizzare degli obiettivi politici, perché c'è il rischio di riempire le piazze ma poi nelle urne vince Salvini". Così il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, intervenuto questa mattina a Radio Crc, interpellato sulle "sardine" che stanno manifestando in diverse piazze del Paese, con una manifestazione prevista anche a Napoli nei prossimi giorni.
"Anche la nostra esperienza politica - ha ricordato de Magistris - nasce dal basso, dalla democrazia partecipativa, dalla ribellione, dalla voglia di riscatto e non dall'urlo fine a se stesso. Quando ci sono piazze piene per la democrazia e la Costituzione sono felice, credo che tutto ciò sia importante. Poi dobbiamo anche canalizzare degli obiettivi politici, perché la situazione complessiva non mi sembra buona e, se non si mette in campo una coalizione vincente a livello nazionale e nelle singole Regioni, c'è il rischio che riempi la piazza, ma nelle urne vince Salvini".