Dalle Sardine non solo No, ma anche quei Sì che la Sinistra non ha più il coraggio di attuare

Matteo Renzi, ma non è il solo, ha criticato il movimento delle Sardine perché a suo avviso è un popolo che sa dire solo No e manca di proposte e idee concrete. E invece non è assolutamente così.

Le Sardine contro Salvini

Le Sardine contro Salvini

Claudia Sarritzu 21 novembre 2019
Ci sono dei No che contengono tanti Sì. Ma la piazza, bisogna saperla ascoltare e anche questa volta sembra che alcuni esponenti del centro sinistra non ci siano riusciti. 
Non mi riferisco solo Matteo Renzi che con Italia Viva si è spostato a destra, ma anche ai tanti esponenti del Pd che pur lodando il movimento delle Sardine soffrono la loro incapacità ormai antica di portare in strada tante persone unite da un ideale. Una piazza contro Salvini è una piazza che da nord a sud sta chiedendo aiuto a una sinistra sorda, muta e zoppa che non rappresenta più nessuno.
Per screditarlo e ridimensionare il fenomeno (che neppure le piogge hanno fermato) viene chiamato il movimento dei No. Ma in quei no al fascismo (anche dalla Sinistra per anni sottovalutato), all'omofobia, all'idea di una democrazia illiberale, al maschilismo leghista di Pillon e Fontana, al razzismo della nuova destra, all'antieuropeismo, all'odio dei social, al precariato selvaggio, coincidono tanti Sì.
Sì a politiche ecologiche, Sì ai diritti civili, alle famiglie arcobaleno, a leggi che costruiscano una sostanziale parità tra uomo e donna. Sì all'educazione affettiva a scuola, per un rispetto reale del genere femminile. Sì a una sinistra che risponda a Salvini con politiche di Sinistra, che si batta per lo Ius cunturae, che costruisca un Paese più equo e inclusivo per i nostri figli. Sì ai finanziamenti ai centri antiviolenza. Sì alla sinergia, alla collaborazione, allo stare insieme senza urlare e gridare più forte dell'avversario. Sì a un Paese moderno che riveda in modo umano le politiche sul lavoro. Sì a salari dignitosi. Sì a una lotta serrata all'antisemitismo.
Queste piazze in tutta Italia vi stanno chiedendo di avere coraggio. Il fascismo si sconfigge solo con una Resistenza attiva e propositiva. Non sono loro a dire solo No. Siete voi a non saper più attuare quei Sì.